Jexi

Smartphone dipendente, dopo aver rotto il suo, decide di acquistarne uno nuovo che però gli riserva una sorpresa. Un assistente vocale particolarmente attivo e presente, che gli sconvolgerà la vita.

Trama non di certo innovativa, basti pensare al bellissimo “Her” (“Lei” in Italia). Per quanto la sceneggiatura punti a qualcosa di nettamente più leggero e comico, il concetto di base resta sempre lo stesso, ovvero il rapporto tra l’uomo e la tecnologia più spinta. Purtroppo Jexi prende una direzione troppo comica, tentando sempre di restare aggrappato a quanto detto sopra. Il regista, così facendo, non è riuscito a raccontare una storia che puntasse a nessuno dei due generi, lasciando il film a metà tra i due e rendendolo noioso e scontato.

Quindi dovrei consigliarvelo? Beh, direi proprio di no. Un peccato, perché basi come queste posso essere uno spunto per delle gran belle storie.

2 pensieri su “Jexi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...