Fortunata

L’OPINIONE

Se c’è una cosa che il cinema Italiano sa fare bene, sono i drammi. Se poi alla base c’è una buona storia, ben sceneggiata, allora escono fuori dei lavori veramente che ti restano dentro.

Fortunata mi aveva incuriosito già dal trailer. Mi aveva dato la sensazione che ci fosse qualcosa di diverso dal solito. Così è stato. Margaret Mazzantini, ha steso una sceneggiatura stupenda, messa in scena con una regia perfetta del bravissimo Castellitto.

Tanti colori, personaggi a tratti esasperati, ma perfettamente amalgamati. Una storia coinvolgente, di vita quotidiana, di una parte di popolazione che lotta ogni giorno per sopravvivere, per raggiungere un sogno.

Fortunata lotta, cercando di uscire da un matrimonio andato male e da un ex marito che non vuole lasciarla andare. Lotta per mantenere vicino la propria bambina. Lotta per raggiungere il sogno di aprire un salone di parrucchiera. Ma Fortunata è solo di nome e, quindi è tutto complicato per lei.

Una storia che ti entra dentro e che ci resta.

Tutti gli attori sono bravissimi, interpretando e caratterizzando in modo eccezionale i loro personaggi.

Insomma, un film italiano, di quelli che vale la pena di vedere.

Voto 5/5 Visto al Cinema

TRAMA

Fortunata è una donna sulla trentina che sta crescendo da sola la figlia Barbara di otto anni in un quartiere degradato di Roma. È agosto, la città è semivuota, e Fortunata va di casa in casa a fare (in nero) messe in piega e shatush ad amiche e vicine, coltivando il sogno di aprire un suo negozio di parrucchiera e conquistare così un minimo di indipendenza economica. Franco, il marito allontanato da casa, da cui Fortunata non è ancora separata legalmente, la tormenta con visite inaspettate, insulti gratuiti e aggressioni sessuali. Chicano, il suo migliore amico, è un tossico con una madre straniera, Lotte, che sta scivolando nel buco nero dell’Alzheimer. L’incontro con uno psicoterapeuta infantile, Patrizio, cui è stato affidato dai servizi sociali il sostegno psicologico a Barbara, si presenterà a Fortunata come l’opportunità di cambiare la propria vita. Ma non tutti sanno sfruttare le buone occasioni, soprattutto se a guidare le loro azioni è una cronica mancanza di autostima e una sfiducia nella capacità (o il diritto) di essere, nella vita, fortunati. (Testa da MYmovies.it)

INFO

NAZIONE Italia | ANNO 2017 | GENERE Drammatico | REGIA Sergio Castellitto | ATTORI Jasmine Trinca, Stefano Accorsi, Alessandro Borghi, Edoardo Pesce, Hanna Schygulla, Nicole Centanni

Annunci

2 pensieri su “Fortunata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...