Dove va a finire il cielo

Dove va a finire il cielo - Licia TroisiL’OPINIONE Sono sempre stato affascinato dal cielo, dall’universo, dal mistero che in esso si nasconde. Come siamo nati? Da dove siamo nati? Siamo gli unici essere viventi in questa immensità? Cos’è una stella, un meteorite, una cometa? Queste e tante altre domando mi sono sempre sorte spontanee. Ma poi, un po’ per paura di non capirci nulla e un po’ per pigrizia, non mi sono mai messo alla ricerca di qualche approfondimento.

Poi è arrivata Licia Troisi, autrice che seguo per la sua letteratura Fantasy, e che da scienziata qual’è, ha scritto il suo primo libro divulgativo.

Non ero convinto di volerlo leggere, ma poi la mia fidanzata me l’ha regalato, e ci ha scritto una dedica sopra che non ammetteva repliche.

Così l’ho letto. Ci ho messo un bel po’, perché alcuni passaggi, per quanto ben descritti, mi erano difficili da capire.

Beh, ovviamente sono solo nozioni quelle descritte, ma adesso ne so un po’ in più, e qualche dubbio o curiosità che avevo me la sono tolta.

Il libro è ben scritto, sopratutto per quelli come me che non hanno basi in questo campo. Forse molto riduttivo, per chi invece ne ha molte.

Sono contento di averlo letto, perché la scienza, come dice anche Licia Troisi, è qualcosa da scoprire con la stessa passione e meraviglia con la quale si ammira un’opera d’arte. Non bisogna averne paura, ma anzi farsi coinvolgere.

Voto 4/5

DESCRIZIONE Tutto è cominciato quando avevo undici anni, con un documentario sulla vita e il lavoro di Stephen Hawking. Ricordo ancora la sensazione di meraviglia e di inquietudine nello scoprire che domande come “è nato prima il tempo o l’Universo? E quale sarà il loro destino?” non riguardavano solo la filosofia, ma anche la fisica.

A distanza di ventitré anni, quando di sera esco e alzo gli occhi al cielo, sono ancora quelle le emozioni che mi accompagnano: meraviglia e un po’ di paura. È come se vedessi tutto: le infinite galassie che popolano il vuoto cosmico, i buchi neri, e più oltre, a circondarci come un guscio, la radiazione cosmica di fondo, la nenia celeste da cui tutto è venuto. Visto da lontano, il cielo è l’immagine della pace. Lì, invece, accadono cose di una violenza inaudita: miriadi di stelle che nascono e muoiono, la materia che si forma e si scompone, secondo un meccanismo perfetto.

È uno spettacolo che non smette di affascinarci, sempre intriso di mistero e, per quanto si cerchi di esplorarlo, ogni risposta conduce solo ad altre domande. Sembra un gioco costruito apposta per noi, un enigma del quale non riusciremo mai a trovare davvero la soluzione, ma il divertimento sta proprio in questo: potremo continuare a giocare in eterno. E io questo gioco ve lo voglio raccontare.

NAZIONE Italia | ANNO 2015 | GENERE Scienza | AUTORE Licia Troisi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...