Gomorra – La serie (2° stagione)

Gomorra (season 2)L’OPINIONE Gomorra 2 giunge al termine, lasciando dietro di se tantissimi commenti, positivi, ma anche negativi.

Onestamente credo che coloro che commentano negativamente questa serie, vuol dire che non hanno capito proprio niente. Non hanno capito il senso di questo lavoro.

Gomorra serve a comprendere più da vicino quella che è la vita malavitosa, e quanto fa schifo lei e coloro che la vivono. Anche la scena finale, dove Malammore (Fabio De Caro) compie quel gesto terribile. Anche li, va capito il senso di tutto. Sono personaggi a cui non ci si può affezionare. Sono personaggi che vanno schifati, perché non meritano rispetto. Ma anche qui c’è chi non ha capito il senso della scena, e peggio ancora ha attaccato con insulti e minacce colui che interpretava il personaggio…

Ma poi penso che siamo in Italia, che prodotti di altissimo livello come questo, forse non ce lo meritiamo. Il popolo Italiano è strano, e vuol farsi valere solo sulle cose più inutili e senza senso.

Ma chiusa questa parentesi, ritorniamo alla realizzazione della serie. Questa seconda stagione è riuscita a tenere alto il livello iniziato nella prima, riuscendo anche a migliorarsi. Tutto è curato nei particolari, le regie sono eccezionali, e gli attori ancora una volta sono formidabili.

Una serie, per la prima volta in Italia, che gli Americani possono solo invidiarci.

Spero di poter vedere presto la terza stagione!

Voto 5/5

TRAMA La seconda stagione riprende dal finale della prima: Don Pietro è stato liberato dal furgone della polizia durante il trasferimento e Ciro, dopo aver stretto l’alleanza con Salvatore Conte, mette al sicuro Deborah e la figlia Maria Rita dalla vendetta imminente dei Savastano. La donna, tuttavia, nutre crescente angoscia per il destino della giovanissima figlia, al punto tale da esser tentata di tradire il clan e di consegnare Ciro alla polizia. Sarà proprio Ciro, al culmine di un litigio, ad ucciderla, per poi bruciarne il corpo. Intanto le condizioni di salute del giovane figlio di Don Pietro, Genny, miracolosamente sopravvissuto all’attacco, migliorano gradualmente, fino alla completa guarigione. Un anno dopo egli è nuovamente in Honduras, dove, con brutale violenza, cerca di organizzare il traffico di stupefacenti per i Savastano superstiti. Tuttavia, alcuni mesi dopo vola in Europa, dapprima a Roma e, infine, a Colonia, in Germania, dove si è rifugiato il latitante Don Pietro. Le cose sono difficili per i Savastano, che sopravvivono contrabbandando carburante e armi, covando desideri di vendetta verso Ciro e Conte. Una sera Don Pietro, a cena con un boss della ‘ndrangheta calabrese, rischia di rimanere ucciso in un agguato perpetrato nei confronti di quest’ultimo, ma riesce a fuggire illeso grazie all’aiuto di Genny, prontamente avvisato da alcuni suoi contatti che di lì a poco sarebbero sopraggiunti i sicari. Genny, seppur rancoroso col padre per i rimproveri sulla gestione passata del clan, ritenuta fallimentare, si rivela fondamentale per soccorrerlo quando il vecchio padre è colpito da infarto durante la fuga. Una volta rimessosi, Don Pietro decide di tornare in scena da solo e di riprendere le redini delle attività criminali, relegando in sordina l’affranto figlio.

NAZIONE Italia | ANNO 2016 | GENERE Drammatico | REGIA Stefano Sollima, Francesca Comencini, Claudio Cupellini | IDEATORE Roberto Saviano, Stefano Bises, Leonardo Fasoli, Ludovica Rampoldi, Giovanni Bianconi

Annunci

4 pensieri su “Gomorra – La serie (2° stagione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...