The Hateful Eight

The Hateful Eight (2015)L’OPINIONE Vedere è un film di Tarantino è sempre un’esperienza unica. Un’esperienza che non tutti riusciranno ad apprezzare, perché state certi che sangue e teste spappolate non mancano nemmeno qui.

Ma vi posso assicurare che tutto è fatto con una tale maestria, che passerà in secondo piano. Tarantino è tornato per l’ottava volta alla regia di un suo film, è l’ha fatto in grande stile, perché The Hateful Eight è veramente un gran bel film, dove ogni scena, immagine, luce, colore, dialogo, movimento è curato al dettaglio. Non voglio entrare nel dettaglio, perché non credo che con le parole sarei capace di descrivere quello che è stato fatto per questo film, ma che solo guardandolo con i propri occhi lo si potrà capire.

La prima parte è un po’ lenta, sembra quasi noioso come film. Ma poi i personaggi si uniscono, e li comincia il bello. I dialoghi cominciano a venire giù a fiumi, e piano piano tutto comincia a prendere vita. Si entra nel vivo della storia, ed è tutto spettacolare.

Insomma, mi ripeto ancora una volta, un vero spettacolo del maestro Quentin Tarantino da non perdere assolutamente, e sicuramente da vedere al cinema!

Voto 5/5 Visto al Cinema

TRAMA La guerra di secessione è finita da qualche anno. Una diligenza viaggia nell’innevato inverno del Wyoming. A bordo c’è il cacciatore di taglie John “The Hangman” (Il Boia) Ruth e la sua prigioniera Daisy Domergue, diretti verso la città di Red Rock dove la donna verrà consegnata alla giustizia. Lungo la strada, si aggiungono il Maggiore Marquis Warren, un ex soldato nero nordista diventato anche lui un famoso cacciatore di taglie, e Chris Mannix, che si presenta come nuovo sceriffo di Red Rock. Infuria la tempesta di neve e la compagnia trova rifugio presso l’emporio di Minnie, dove vengono accolti non dalla proprietaria, ma da quattro sconosciuti: il messicano Bob, il boia di Red Rock Oswaldo Mobray, il mandriano Joe Gage e il generale della Confederazione Sanford Smithers. La bufera blocca gli otto personaggi che ben presto capiscono che raggiungere la loro destinazione non sarà affatto semplice. Per molte ragioni.

NAZIONE Stati Uniti | ANNO 2015 | GENERE Western | REGIA Quentin Tarantino

Annunci

5 pensieri su “The Hateful Eight

  1. pizzaDog ha detto:

    Mi è piaciuto molto ma devo ammettere di essere rimasto un po con l’amaro in bocca. Non lo so, forse per colpa delle aspettative o per un paio di passaggi che non ho apprezzato [ovviamente non mi riferisco alle scene “lente” ne tanto meno a quelle violente, questi sono marchi di fabbrica di Tarantino e chi non le apprezza non capisco perché si ostini a guardare i suoi film].
    Sicuramente lo colloco in fondo alla filmografia del regista, che non vuol dire che è brutto film, sono i precedenti ad essere troppo belli 😀

    Mi piace

    • sabato83 ha detto:

      Beh, ovvio che non può piacere a tutti. Le aspettative sono state alte, ed è normale che possa rimanere un po’ di amaro se qualcosa non va come ci si immaginava. Ma ciò nonostante, resta anche questa una grande opera…certamente con i suoi difetti, ma anche con tanti pregi 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...