Il Piccolo Principe

Il Piccolo Principe (2015)L’OPINIONE Il trailer mi aveva particolarmente incuriosito, ed il film mi ha piacevolmente colpito. Non ho mai letto la storia de “Il Piccolo Principe” (ho già acquistato il libro per rimediare), ma questo film mi ha completamente coinvolto, per il modo in cui è stato raccontato.

E’ sempre più difficile portare sul grande schermo una favola, ma devo dire che in questo caso ci sono riusciti egregiamente, riuscendo a mettere insieme autore, interprete e lettore nella stessa storia. I tre personaggi principali, affrontano questa magnifica storia, riuscendo a mandarci il magnifico messaggio, che è poi quello della storia originale del Piccolo Principe.

Un film dedicato a tutti, ma che trovo più interessante per un pubblico adulto, che per i più piccini. Ci sono tanti messaggi molto intensi, che forse i bambini non riuscirebbero a cogliere, perché in fondo…ancora non sono adulti.

Da vedere assolutamente!

Voto 4/5 Visto al Cinema

TRAMA Un vecchio ed eccentrico aviatore e la sua nuova vicina di casa: una bambina molto matura trasferitasi nel quartiere insieme alla madre. Attraverso le pagine del diario dell’aviatore e i suoi disegni, la bambina scopre come molto tempo prima l’aviatore fosse precipitato in un deserto e avesse incontrato il Piccolo Principe, un enigmatico ragazzino giunto da un altro pianeta. Le esperienze dell’aviatore e il racconto dei viaggi del Piccolo Principe in altri mondi contribuiscono a creare un legame tra l’aviatore e la bambina. Affronteranno insieme una straordinaria avventura, alla fine della quale la bambina avrà imparato ad usare la sua immaginazione e a ritrovare la sua infanzia.

NAZIONE Francia | ANNO 2015 | GENERE Animazione, Fantastico | REGIA Mark Osborne

Annunci

12 pensieri su “Il Piccolo Principe

  1. »Simo ha detto:

    Sono andata a vederlo giusto ieri e devo dire mi trovo d’accordo con il tuo parere. Mi è piaciuto, anche se l’ho trovato molto più indirizzato ad un pubblico adulto nonostante sia un cartone animato (ma questo già lo sapevo dal libro e ti prego, leggilo, ci metterai un paio d’ore!). La cosa che più mi è piaciuta è stato vedere un cartone molto “cartonato”, con proprio i fili d’erba di carta pesta, la plastilina e tutte quelle cose che mi hanno ricordato Dodò dell’Albero Azzurro e ho solo 21 anni, ma mi sono sentita vecchia 😦

    Mi piace

    • sabato83 ha detto:

      Si è vero, hanno usato una tecnica molto particolare, e sopratutto molto piacevole all’occhio. Poi sono pienamente d’accordo con te sul fatto che punti più ad un pubblico adulto…la maggior parte dei bambini in sala ad un certo punto della proiezione cominciò ad essere agitata ed annoiata…
      Il libro ce l’ho in coda. Sarà il prossimo che leggerò 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...