L’armata Brancaleone

L'armata Brancaleone (1966)L’OPINIONE Conoscevo questo film solo per sentito dire, ed onestamente non sapevo nemmeno di cosa parlasse. Sapevo solo che era il capolavoro di Mario Monicelli, e che ci recitava il grandissimo Vittorio Gassman. Beh, allora non potevo non vederlo. Stiamo pur sempre parlando della storia del cinema italiano.

Quindi, che dire? Si tratta pur sempre di un film del 1966, e probabilmente oggi non ha più l’effetto comico che poteva avere  sul pubblico di quegli anni, ma di certo non ha perso il carisma.

Superata la prima parte che mi ha un po’ spiazzato per la sua particolare struttura, mi sono ritrovato all’interno di un poema vero e proprio. Per quando si tratti di una commedia, di un film puramente comico, tutto è recitato in versi, facendo tantissimi riferimenti a poeti della storia italiana.

Interpretazioni di altissimo livello, poi, vanno a rendere il tutto ancora più incredibile, dando la sensazione di trovarsi in un vero e proprio spettacolo teatrale. Infatti, lo scopo della scelta delle inquadrature, dei movimenti e delle coreografie, e quello di far sembrare che i personaggi siano delle marionette mosse con degli invisibili fili dall’alto, dando così la sensazione di trovarsi in un teatrino a cielo aperto. A rendere ancora di più questa situazione, sono le scelte scenografiche, che con dei tagli precisi, rendono ancora più visibile questa cosa.

Insomma, tutte queste perfezioni artisti e tecniche, hanno portato alla luce un vero e proprio capolavoro del cinema italiano di quei tempi, che ancora oggi, dopo quasi 50 anni, viene ricordato come tale.

Vi consiglio assolutamente di vederlo!

Voto 4/5 Visto in Home Video

TRAMA Un cavaliere in viaggio per prendere possesso del feudo di Aurocastro, viene assalito dai briganti che dopo averlo sopraffatto lo gettano in un fosso. Un membro della banda, avendo trovato la pergamena che attesta l’investitura del feudo, convince l’amico Brancaleone a sostituirsi al cavaliere. Brancaleone si mette al comando dei briganti ma lungo il percorso per Aurocastro incappa in diverse avventure: l’incontro con Teofilatto ed i suoi bizantini, l’occupazione e la fuga da una città in preda alla peste, il salvataggio di una stravagante promessa sposa. Giunta infine al feudo, l’armata viene assalita dai Saraceni ma è salvata dai guerrieri comandati dal cavaliere che era stato aggredito dalla banda. Per Brancaleone ed i suoi uomini non resta che partire per una Crociata in Palestina.

NAZIONE Italia | ANNO 1966 | GENERE Commedia | REGIA Mario Monicelli

Annunci

11 pensieri su “L’armata Brancaleone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...