Being Flynn

Being Flynn (2012)L’OPINIONE In questo film c’è Robert De Niro. Ecco, questa è l’unica nota positiva. Ma tutti sappiamo che un attore non può cambiare le sorti di una storia, se questa non ha le basi per essere interessante.

Questo è il caso di Being Flynn. Un miscuglio di visto e rivisto, messo insieme nel peggiore dei modi, raccontato ancora peggio, diretto pessimamente ed interpretato tristemente.

Il tipico dramma familiare, del padre inesistente nella vita del figlio cresciuto solo dalla madre, che un bel giorno arriva, e destabilizza la vista di quest’ultimo che già è precaria di suo. Niente di nuovo, e nemmeno ci hanno provato a renderlo un po’ più interessante.

Ho trovato questo film di una noia mortale, per niente interessante e figuriamoci se poteva essere coinvolgente. L’unica cosa che mi interessava, era il momento in cui sarebbe finito.

Voto 1/5 Visto in Home Video

TRAMA Un giovane aspirante scrittore, lavorando come volontario in un rifugio per senza tetto, scopre che il padre, che non vedeva da anni, è diventato un barbone.

NAZIONE Stati Uniti | ANNO 2012 | GENERE Drammatico | REGIA Paul Weitz

Annunci

4 pensieri su “Being Flynn

  1. lapinsu ha detto:

    ahahahhaha, l’hai stroncato meglio di quanto avrei potuto fare io ahahhahahaha
    Debbo però ammettere che a me questo film non era dispiaciuto: non tanto per De Niro quanto l’ottima prova di Paul Dano. Non un filmone, va da sè, però l’avevo visto con discreto interesse.
    Stranezze del cinema, amico!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...