Inferno (Dan Brown)

Inferno

Inferno (Dan Brown)L’OPINIONE E’ il primo libro che leggo di Dan Brown, e devo dire che mi ha colpito in pieno. Tutto è perfetto e curato nel minimo dettaglio in questa storia. Dan Brown, da storico d’arte quale è, riesce a descrivere ogni particolare delle ambientazioni in cui gli avvenimenti accadono, riuscendo così a coinvolgere ancora di più il lettore…o almeno lo è stato per me.

Poi c’è il thriller. Tanti personaggi, tante situazioni tutte intrecciate. Più vai avanti nella lettura, più credi di capire cosa sta accadendo, ma più scopri che quello che sta accadendo forse è poi così reale. Una storia che riesce a tenere il lettore sul filo del rasoio fino all’ultima parola dell’ultima pagina del libro.

Oltretutto, l’ho trovato un libro che lascia tanto su cui riflettere. Sicuramente da non perdere!

Voto 5/5

DESCRIZIONE Il profilo inconfondibile di Dante che ci guarda dalla copertina è il motore mobile di un thriller che di “infernale” ha molto. Il ritmo, prima di tutto, e poi il simbolismo acceso, e infine la complessità dei personaggi che conducono a un esito raro per i romanzi d’azione: instillare nel lettore il fascino del male, addirittura la sua salvifica necessità. Non è affatto sorprendente che lo studioso di simbologia Robert Langdon sia un esperto di Dante, anzi. È naturale che al poeta fiorentino e alla visionarietà con cui tradusse in forme solenni e oscure la temperie della sua epoca tormentata il professore americano abbia dedicato studi e corsi universitari ad Harvard. E quindi è normale che a Firenze Robert Langdon sia di casa, che il David e piazza della Signoria, il giardino di Boboli e Palazzo Vecchio siano per lui uno sfondo familiare, una costellazione culturale e affettiva ben diversa dal palcoscenico turistico percorso in tutti i sensi di marcia da legioni di visitatori. Ma ora è tutto diverso, non c’è niente di normale, nulla che possa rievocare una dolce abitudine. Questa volta è un incubo e la sua conoscenza della città fin nei labirinti delle stradine, dei corridoi dei palazzi, dei passaggi segreti può aiutarlo a salvarsi la vita. Il Robert Langdon che si sveglia in una stanza d’ospedale, stordito, sedato, ferito alla testa, gli abiti insanguinati su una sedia, ricorda infatti a stento il proprio nome, non capisce come sia arrivato a Firenze, chi abbia tentato di ucciderlo e perché i suoi inseguitori non sembrino affatto intenzionati a mollare il colpo. Barcollante, la mente invasa da apparizioni mostruose che ricordano la Morte Nera che flagellò l’Europa medievale e simboli criptici connessi alla prima cantica del Divino poema, le labbra capaci di articolare, nel delirio dell’anestetico, soltanto un incongruo ” very sorry “, il professore deve scappare. E, aiutato solo dalla giovane dottoressa Sienna Brooks, soccorrevole ma misteriosa come troppe persone e cose intorno a lui, deve scappare da tutti. Comincia una caccia all’uomo in cui schieramenti avversi si potrebbero ritrovare dalla stessa parte, in cui niente è quel che sembra: un’organizzazione chiamata Consortium è ambigua tanto quanto un movimento detto Transumanesimo e uno scienziato come Bertrand Zobrist può elaborare teorie che oscillano tra utopia e aberrazione. Alla fine di un’avventura che raggiunge momenti di insostenibile tensione, Dan Brown ci rivela come nel nostro mondo la distanza tra il bene e il male sia breve in maniera davvero inquietante, catastrofe e salvezza possano essere questione di punti di vista e anche da una laguna a cielo coperto si possa uscire a riveder le stelle.

AUTORE Dan Brown | ANNO 2013 | GENERE Thriller | EDITORE Mondadori

Annunci

19 pensieri su “Inferno

  1. ysingrinus ha detto:

    Io non sono riuscito a leggere Il Codice Da Vinci, non mi piaceva il suo stile (non mi è piaciuto neanche il film che ne è stato tratto). Cosí non mi sono piú avvicinato a nessun altro suo libro.

    Mi piace

  2. mchan84 ha detto:

    Io penso (dopo aver sentito svariati pareri discordanti) che Dan Brown è uno di quei classici autori che o si ama o si odia. Io lo amo. Ho letto con passione Il Codice da Vinci per poi passare con altrettanta passione ad Angeli&Demoni (punto in più perché è ambientato nella mia splendida città), Il simbolo perduto ed infine Inferno. Mi piace il protagonista, il professor Robert Langdon, ed il suo modo di descrivere monumenti ed opere d’arte, che anche se non le hai viste le vivi attraverso le sue parole. Quindi non posso che consigliarti di leggere anche gli altri suoi romanzi, in attesa che finiscano di girare il film su Inferno 😉
    Mchan

    Mi piace

  3. Ivan ha detto:

    Non ho mai letto un libro di Dan Brown, anche perchè film come Angeli E Demoni o Il Codice Da Vinci (che ho recensito, se ti va di approfondire il mio parere) li trovo mal riusciti. A questo punto ti aspetterai molto dal prossimo film di Ron Howard!

    Mi piace

    • sabato83 ha detto:

      Nella maggior parte dei casi, quando guardo un film tratto da un libro che ho molto apprezzato, tendo a prenderlo sempre con le pinzette. Quasi sempre il film delude. E’ quasi impossibile riuscire a portare al cinema ogni tratto di un libro. Nemmeno “Il signore degli anelli”, che è stato qualcosa di impressionante, è riuscito a portare tutto ciò che era il libro sul grande schermo.
      Riguardo i film da te citati, chi ha letto i libri, mi ha detto che con i film non hanno nulla a che vedere. Le storie su carta sono mille volte più belle e avvincenti.
      Per questo stesso motivo, non mi aspetto nulla dal film dedicato a Inferno. Certo, lo andrò a vedere, ma lo farò senza nessuna aspettativa…così magari non resto deluso 😀

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...