Die Hard - Un buon giorno per morire (2013)

Die Hard – Un buon giorno per morire

Die Hard - Un buon giorno per morire (2013)L’OPINIONE Dopo aver visto Die Hard 4, credevo di aver visto tutto riguardo un film d’azione. Ed invece, ecco che Hollywood mi stupisce, con Die Hard 5. Se volete un film con scene di inseguimento, voli da una rampa autostradale all’altra, cappottamenti di camion come fossero macchine da corsa, scontri mortali, ma senza morti, esplosioni e così via. Se volete esplosioni, sparatorie, combattimenti all’ultimo sangue e tanto altro. Se volete tanta adrenalina, ma sopratutto tanta azione con una storia molto leggera, ma con una base non male, grazie a qualche intreccio interessante. Beh, questo è il film che fa per voi. È un film talmente caricato in ogni suo aspetto, che ad un certo punto mi era sembrato veramente troppo, però poi, ci si fa prendere dall’azione, e non ci si stacca più. Insomma, è tutto qui. Vedetelo solo se siete appassionati del genere distruggi tutto e poi ne parliamo.

TRAMA Il Muro di Berlino è caduto, il comunismo è crollato e John McClane, però, si sente ancora benissimo. E i soliti nemici sono sempre i russi. E ce li ripropone rispolverando una tragedia di 27 anni fa, ma soprattutto “disegnandoli” come ai tempi della Guerra Fredda. Il poliziotto che ama sgominare qualsiasi pericolo solo contro tutti, questa volta ha un compagno, si tratta del figlio John jr, detto Jack (Jai Courtney, inespressivo come pochi: non lo aiuta il collo taurino che non crea discontinuità con mascella e viso quadrato). Papà scopre che lo hanno arrestato per omicidio a Mosca e corre nella capitale russa per liberarlo, senza sapere che il piccolo di casa è un agente Cia sotto copertura che vuole sventare i progetti criminali di un politico potentissimo attraverso il suo sodale pentito. Naturalmente i rischi sono, come sempre, da Terza Guerra Mondiale. Ma due McClane possono riuscire in qualsiasi cosa, anche se non si parlano da tempo. Perché con pistole in mano, pugni e inseguimenti se la intendono alla grande.

NAZIONE Stati Uniti | ANNO 2013 | GENERE Azione | REGIA John Moore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...